Ossido di magnesio

30
Nov

L’ossido di magnesio (MgO) è il risultato della calcinazione della magnesite (MgCO3) e viene spesso indicato anche con il termine magnesia. Attraverso la calcinazione, processo di riscaldamento ad alta temperatura, tramite il quale si eliminano tutte le sostanze volatili da un composto chimico, la magnesite si trasforma come segue: MgCO3 – CO2 = MgO. A temperatura ambiente si presenta come un solido bianco inodore. Calcinando la magnesite tra 300 e 1200 °C (a seconda del tempo di permanenza nel forno di cottura) si ottiene la magnesia leggera, detta anche magnesia caustica, impiegata nei cementi Sorel. A temperature più elevate, tra i 1.200 ed i 1.800 °C si ottiene invece la magnesia pesante, usata per materiali refrattari basici. La magnesite viene impiegata in cementifici, refrattari, nell’industria farmaceutica come eccipiente o principio attivo; nell’industria della gomma; nell’ industria cartiera; nei dentifrici; nei cementi Sorel; nei fertilizzanti; negli abrasivi; nei freni; come biocatalizzatore.

Tipi disponibili:

CG 83 S o R

K/10

ACTIVEMAG 85

CR 83

NK6/NK3

G.A. MAG100

STONE-MAG M100/M200

IMBALLO: sacchi da 25/50 Kg. o Big Bag da 1 Ton.

Per ulteriori informazioni, o per richiedere la scheda tecnica del prodotto, potete contattarci all'indirizzo email info@generalabrasivi.com (in alternativa potete usare l'apposito form presente nella pagina Contatti).